VIVERE A CHIANG MAI: LE 10 COSE DA NON PERDERE – Madre in Italy
X

Il Blog di Madre in Italy

VIVERE A CHIANG MAI: LE 10 COSE DA NON PERDERE




Chiang Mai, che in Thailandese significa“Rosa del nord”, è situata a circa 700 Km a nord di Bangkok ed è la seconda città più grande della Thailandia.

Sebbene nei confini comunali vivano poco più di 130000 abitanti, nel corso degli anni l’area metropolitana si è molto allargata e ad oggi conta circa 1000000 di persone.

Tuttavia, se hai bisogno di un po’ di relax, magari dopo aver passato diversi giorni nella caotica Bangkok, qui troverai un clima rilassato e tranquillo.

In questo post scoprirai quali sono i 10 luoghi che dovrai assolutamente vedere se anche tu hai deciso di vivere o passare dei giorni in questa fantastica città.

Prima di iniziare però, ti suggerisco di scaricare la mappa di Chiang Mai che trovi cliccando qui.

Passiamo ora alle principali informazioni utili al tuo viaggio.

INFORMAZIONI DI VIAGGIO

Il modo più facile per raggiungere Chiang Mai è con l’aereo.

Il Chiang Mai International Airport (CNX) è infatti molto vicino alla città e gestisce sia i voli nazionali che quelli internazionali.

Un altro modo per raggiungere Chiang Mai da Bangkok è tramite il treno notturno che parte dalla stazione di Hua Lamphong.

Impiega 15 ore e il prezzo è di circa 300 Bath a persona.

Infine, ci sono numerosi pullman che partono dal Terminal Nord di Bangkok e offrono diverse opzioni di prezzo, comfort e velocità.

I prezzi partono da 400 Bath a persona.

Se sei alla ricerca di un hotel che soddisfi le tue esigenze, ho da poco scritto un lungo post dove ho elencato i migliori hotel di Chiang Mai.

Tuttavia, se non ti soddisfano, potrai trovarne tantissimi su Booking. com.

Ecco infine una serie di frasi che ti saranno utili durante il tuo viaggio.

FRASARIO ESSENZIALE

Ciao (informale): Sa-wat-dee
Ciao (formale, chi parla è un uomo): Sa-wat-dee khráp
Ciao (formale, chi parla è una donna): Sa-wat-dee khá
Grazie:  Khop khun
Sì : Chai
No:  Mai chai
Arrivederci: Laa kon
Goodbye (informale): Sa-wat-dee 

Scusami (chiedo scusa): Kho thot
Mi dispiace: Kho thot
C’è qualcuno qui che parla inglese ?: Tee-nee-mee krai poot-pa-sa Angrit dai-bang?
Aiuto !: Chûai dûai!
Saluti !: Chai yoo!

Fatta questa doverosa promessa, partiamo con il nostro articolo.

Leggi anche:

VIVERE A CHIANG MAI:
10 COSE DA NON PERDERE

Trasferirsi-a-chiang-mai

1) FARSI FARE UN MASSAGGIO DA UNA DETENUTA

Chiang Mai è sede dell’ormai noto “Womens Correctional Institution“, un istituto tutto al femminile che ha creato un programma di riabilitazione dedicato alle detenute che hanno il desiderio di reintegrarsi nella società.

Fino a poco tempo fa i massaggi venivano fatti all’interno della struttura.

Oggi, per motivi di sicurezza, il carcere è stato spostato in un altro luogo fuori dalla città mentre i massaggi vengono fatti all’interno di un edificio in teak situato a Rachvithi Road.

Un massaggio dura 45 minuti e costa circa 150 Bath!

2) UN GIRO IN TUK-TUK TRA LE VIE DELLA CITTÀ

Sono sicuro che ne hai già sentito parlare.

I tuk-tuk sono dei veicoli motorizzati a tre ruote tipici dell’Asia, che vedrai sfrecciare tra le strade durante il tuo soggiorno in Thailandia.

E ti assicuro che non c’è niente di più divertente che farsi trasportare da questi drivers un po’ pazzi  ma anche molto divertenti.

A seconda di dove sei diretto, le tariffe vanno dai 70 ai 200 Bath, ma ti consiglio sempre di farti confermare il prezzo prima di salire a bordo.

Prima di continuare, volevo condividere con te una scoperta:

Si chiama Get Your Guide, ed è una piattaforma che ti permette di scegliere i migliori tour delle principali città del mondo, a costi davvero competitivi e con il massimo della affidabilità.

Li ho provati in prima persona e devo confessare che mi sono trovato molto molto bene…

Inoltre, per la maggior parte dei Tour, mettono a disposizione anche una guida che parla Italiano.

Ecco i tour che ti consiglio se sei appena atterrato a Chiang Mai:

3) PRANZARE CON UN PRIMO PIATTO DI INSETTI

Devo dirti la verità.

Non è stato molto semplice “inforchettare” la mia prima larva, portarla alla bocca e mangiarla.

Poi, una volta fatta l’abitudine, devo ammettere che mangiare insetti non è poi così male.

A Chiang Mai potrai trovarne di tutti i gusti: grilli, cicale, vermi, larve di farfalla, blatte arrostite e coleotteri.

Le migliori potrai trovarle al Night Bazar di domenica pomeriggio… provare per credere! 😉

Instagram-francescomenghini

4) VISITARE IL MUSEO DEGLI INSETTI

Non sono esattamente un tipo da musei.

Ma dopo aver assaggiato qualsiasi tipo di insetto al Night Bazar, la mia voglia di saperne di più è aumentata.

Per soddisfare questo mio desiderio, sono andato al Museo degli insetti e delle meraviglie del mondo situato nel centro della città.

Qui troverai oltre 4000 specie di insetti provenienti da ogni parte del mondo.

Il biglietto costa circa 100 Bath e sarai guidato direttamente dal fondatore del museo: Mr. Manop Rattanarithikul.

5) FARSI IL BAGNO CON UN ELEFANTE

L’Elephant Nature Park è un campo per la riabilitazione degli elefanti, dove riceverai istruzioni su come nutrire, dare da mangiare e fare il bagno a questo maestoso pachiderma.

Il parco è situato a circa un’ora dal centro della città.

Se fossi interessato, potrai chiedere informazioni direttamente allo staff dell’hotel…

Ecco un video che sicuramente ti farà venire la voglia di visitarlo:

6) GIOCARE A CU’-CU’ CON I BAMBINI

Ahahahahah non prendermi per scemo!

La questione è che da quando è nata Greta (mia figlia), il mio rapporto con i bambini è davvero cambiato.

Dal giorno della sua nascita ho scoperto così tante cose del loro mondo che il mio desiderio è farne subito un altro. 😉

E la Thailandia, così come tutto il Sud-Est Asiatico, pullula di bambini. Li incontrerai per le strade, negli alberghi, dentro gli uffici, nei ristoranti e nei parchi.

E il loro gioco preferito con gli stranieri è il CU’- CU’!

Hai capito di cosa sto parlando?

Mbé, se ancora non ti è chiaro, ecco due foto che ho scattato durante il viaggio che mi ha portato da Chiang Mai a Chiang Rai:

Il gioco del CU’- CU’!

7) VISITARE LA FABBRICA DEGLI OMBRELLI

Il Bo Sang Handicraft Centre è una nota fabbrica di ombrelli che dista solo 8 km dal centro della città.

Qui potrai osservare l’intero processo di creazione e la finalizzazione dei tipici ombrellini thailandesi.

I prezzi per l’acquisto sono ragionevoli e potrai trattarli direttamente con l’artigiano.

Un consiglio: non essere avaro con i soldi poiché, una volta tornato in Italia, sarai molto orgoglioso del tuo nuovo acquisto. 😉

Inoltre, vicino al centro, troverai un grande bazar dove poter acquistare qualsiasi prodotto artigianale di produzione locale.

Se non hai spazio nel bagaglio, il centro te lo spedirà direttamente a casa tua. 😉

Meglio di cosi…

8) UN BAGNO SOTTO LE CASCATE DI MAE SA VALLEY

Se sei un amante della natura e del trekking, il mio suggerimento è quello di affittare un motorino a Chiang Mai e andare a visitare le  cascate situate fuori dalla città.

Le più affascinanti sono quelle denominate Mae Sa Waterfall situate nella Mae Sa Valley.

L’ingresso è di circa 100 Bath e i cancelli chiudono alle 17.

Ecco le foto che ho scattato durante la mia visita:

Le-cascate-di-Chiang-Mai-001

Le-cascate-di-Chiang-Mai-003

9) ANDARE A ZONZO NEI MERCATI DELLA CITTÀ

Chang Klan Road è una delle principali arterie della città che di notte si illumina per dar posto a centinaia di bancarelle che vendono diversi prodotti locali come gli indimenticabili “falsi” oggetti di design, le lanterne o i vestiti per i bambini.

Qui le cose non vengono vendute ad un costo fisso.

Ti consiglio dunque di trattare con il venditore fino a che non riuscirai ad acquistarlo secondo il prezzo a cui avevi pensato.

Il mercato è aperto tutti i giorni indipendentemente dalle condizioni meteorologiche.

Ecco una serie di guide che ti saranno d’aiuto durante il tuo viaggio in Thailandia

10) PARTECIPARE AL LOI KRATHONG FESTIVAL

Il “Loi Krathong” è un evento che si festeggia ogni anno a Chiang Mai ed è collegato direttamente al dodicesimo mese lunare.

Ti spiego: il Krathong è un cesto che ha la forma di un fiore di loto e in cui viene inserita una candela nel centro.

Il cesto viene poi posizionato sull’acqua del fossato che circonda la città e viene fatto galleggiare.

Nel momento in cui i Krathong vengono rilasciati il cielo si riempie di centinaia e centinaia di lanterne offrendo uno spettacolo mozzafiato.

Questo rito viene fatto per dimostrare rispetto al Buddha.

Se sei veramente interessato a vedere questo festival, ti consiglio di prenotare l’hotel con largo anticipo perché in questo periodo dell’anno si riempiono molto velocemente.

E chiaramente, fallo con noi! 😉



Booking.com

Siamo arrivati al termine di questo articolo.

Ora tocca a te. Se hai già visitato Chiang Mai o ti stai organizzando per le vacanze, siamo molto curiosi di leggere la tua esperienza.

Io ti auguro una buona permanenza a Chiang Mai.

Prima di concludere questo articolo, ti suggerisco di leggere il post che ho scritto sulle assicurazioni viaggio.

Credimi, è veramente importante avere un’assicurazione quando si parte per un lungo viaggio o se si decide di trasferirsi in un altro paese.

Le assicurazioni che ho preso in considerazione (tutte provate sulla mia pelle) sono 3:

1) ASSICURAZIONE VIAGGIO COLUMBUS
2) ASSICURAZIONE VIAGGIO AXA
3) WORLDNOMADS

Leggi attentamente questo articolo, prendi in esame la tua situazione e non dimenticare assolutamente di partire senza.

[…]

Ehi, aspetta un attimo prima di cambiare pagina.

Se sogni di trasferirti ma non sai da dove cominciare, ecco un test che ti aiuterà a capire qual è la strada da percorrere.

Cose da sapere 001

Cose da sapere 003

Cose da sapere 002Cose da sapere 004

Cose da sapere 005

Cose da sapere 006

Cose da sapere 007

Bene, ora siamo davvero pronti.

Clicca qui e scarica gratuitamente la guida che ti svelerà quali sono le 11 cose da sapere prima di trasferirsi all’estero…

In bocca al lupo!

Francesco

Banner chiusura articolo

About the Author

Francesco Menghini è filmaker, blogger e traveller. Da anni in giro per il mondo è il Founder di Madre in Italy. Grazia Pracilio è content manager e consulente creativo. Autrice TV da molti anni è approdata a Madre in Italy come Co-founder.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.