la-mia-nuova-vita-ad-anversa




Ciao, mi chiamo Michaela, ho 32 anni e da un po’ di tempo vivo in Belgio.

In questo articolo condividerò con te i miei pensieri sulla mia nuova vita da Expat… parlerò del motivo per cui mi sono trasferita, dove vivo, come ho trovato un posto dove alloggiare, cosa faccio per divertirmi e moltissimo altro.

Prima di iniziare, però, vorrei chiarire a chiunque mi legga che mi piace tantissimo vivere qui in Belgio. Quindi, se durante la lettura mi sentirai lamentarmi è perché sto attraversando un momento molto difficile con il sistema burocratico.

Inoltre, se sei un aspirante Expat e stai pensando di trasferirti in Belgio, non esitare a lasciarmi qualsiasi tipo di commento… Ti prometto che risponderò al più presto.

Iniziamo!


INIZIA DA QUI

LA BUROCRAZIA

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI


LA MIA NUOVA VITA IN BELGIO

vivere-insieme-all'estero

 

1) PERCHÉ MI SONO TRASFERITA IN BELGIO

A dire il vero ancora me lo chiedo…

Io e il mio compagno stavamo viaggiando da un po’ di anni quando, all’improvviso, ci siamo dovuti bloccare a causa della pandemia. Poiché siamo una coppia internazionale, lui di Madrid mentre io di Roma, abbiamo deciso di fermarci un po’ di tempo a Londra prima di decidere di andare avanti e iniziare una vita insieme qui in Belgio.

Ci sono state moltissime ragioni per cui abbiamo scelto di vivere in Belgio anziché in Spagna. Prima di tutto perché Alejandro è l’unico di noi due ad avere un lavoro a tempo pieno in grado di pagare le bollette (è ingegnere informatico e lavora da remoto presso una grande multinazionale straniera), e in secondo luogo, vivere in Belgio ha dato la possibilità ad entrambi di essere più vicino a casa in questo momento difficile.

Anche se probabilmente avrei preferito ritornare a Roma per stare con i miei amici e la mia famiglia che non vedevo da più di un anno, sapevo che non sarebbe stata la decisione giusta per la mia relazione. Dato che Alejandro è il mio futuro, ho deciso di restare al suo fianco.

2) VIVERE AD ANVERSA

Molti anni fa, appena conosciuti, abbiamo fatto una gita di alcuni giorni ad Anversa. Durante una romanticissima cena a lume di candela dissi ad Alejandro che se mai fossimo venuti a vivere in Belgio, avrei scelto come città Anversa.

Sono passati più di 8 anni da quel giorno ed eccomi qua.

Anversa è sempre stata la mia città preferita del Belgio. È un posto vivace e bellissimo e ci sono così tante cose da fare. Adoro la sua architettura, le sue strade, i suoi edifici e ovviamente il suo fantastico porto.

Posso affermare con certezza che, a mio avviso, Anversa è una delle città più belle in cui sia mai stata in Europa. Oggi viviamo in una bellissima casa di 90mq, a due passi dal centro storico. Vivere qui è davvero fantastico, le persone sono rilassate ma, nonostante tutto, le strade affollate e i ristoranti mai vuoti.

vivere-in-belgio

3) COME ABBIAMO TROVATO UN ALLOGGIO

Qui ad Anversa viviamo in una classica casa di città a due piani, a soli 5 minuti in bicicletta dal centro della città. Devo dire che la posizione è davvero perfetta.

Condividiamo la casa con un’altra coppia internazionale e devo ammettere che sono i migliori coinquilini che si possano desiderare. Io ed Alejandro viviamo al primo piano mentre loro al secondo. Insieme condividiamo l’area del piano terra dove ci sono la cucina, il soggiorno e il giardino.

Per cercare un alloggio siamo dapprima andati sui classici gruppi di Facebook poi, non contenti, ci siamo diretti verso i siti che offrono le case in affitto.

Dopo tanto cercare abbiamo trovato questo appartamento su Nestpick, uno dei migliori portali per trovare casa in Belgio.

4) COSA FACCIO PER DIVERTIRMI

È stato davvero difficile fare nuove amicizie.

Nei bar e nei ristoranti, i tavoli sono a 2 metri di distanza l’uno dall’altro e, in questo momento, nessuno vuole davvero interagire con gli estranei. Ovviamente, non è il momento ideale per fare amicizia durante una pandemia.

Quindi, invece di trovare gente con cui parlare, sto cercando di tenermi occupata con degli hobby. Da un po’ di tempo sto seguendo una scuola di yoga su YouTube. Ti consiglio di dargli un’occhiata perché è davvero eccezionale.

 

Oltre allo yoga, da circa 3 mesi sto frequentando una piscina. Mi piace muovermi e sto pensando di andarci almeno 2-3- volte alla settimana. In questo modo farò esercizio e in più conoscerò un po’ di gente… 😉

Ho anche chiesto ad Alejandro di portarmi più spesso a pattinare sul ghiaccio. Qui ad Anversa ci sono parecchie piste ma questa, è la mia preferita. Attenzione, non sono una di quelle persone che ama fare sempre delle cose nuove, ma sento che vivere ad Anversa mi offrirà l’opportunità di provarle almeno una volta.

Imparerò l’olandese?

Chi lo sa… del resto conosco molto bene il francese e qui sono quasi tutti bilingue.


CORSO COMPLETO DI FRANCESE

Questo corso copre le varie competenze linguistiche: la comprensione e l’espressione orale, la comprensione e l’espressione scritta. La particolarità di questo corso sta nel fatto che le lezioni si basano su un materiale didattico di animazioni appositamente create e realizzate. La lingua s’impara quindi partendo da situazioni realistiche con personaggi che si esprimono in modo assolutamente naturale.

Il corso è articolato in 8 dossier per un totale di 70 videolezioni + 3 lezioni bonus. Oltre alle videolezioni ogni dossier ha un pdf illustrato scaricabile con le immagini delle scene in animazioni e relative battute, tabelle grammaticali, la trascrizione delle spiegazioni che sono in italiano per le prime 18 lezioni e in francese (tranne qualche annotazione) nelle restanti lezioni. All’interno dei dossier sono inoltre presenti esercizi di pronuncia, esercizi scritti e dettati.

Cosa imparerai da questo corso:

  • Grazie ai dialoghi delle animazioni imparerai a capire il francese come è realmente parlato in Francia
  • Partendo da esempi concreti imparerai facilmente la grammatica fino all’uso del congiuntivo
  • Imparerai a distinguere e a riconoscere i vari suoni del francese, indispensabile per parlare e scrivere
  • Imparerai a scrivere correttamente allenandoti con gli esercizi scritti e i dettati

<< ISCRIVITI AL CORSO>>

corso-di-francese


5) COSA FACCIO PER GUADAGNARE

Lo so, lo so, stai morendo dalla voglia di sapere come faccio a mantenermi.

Beh, come ti ho già detto prima, chi guadagna tanto nella coppia è Alejandro che, grazie al suo lavoro da informatico, riesce a pagare l’affitto e la stragrande maggioranza delle bollette.

Questo però non vuol dire che sono completamente a suo carico. Anche io, nel mio piccolo e tra un hobby e un altro, mi do da fare… vediamo come!

A) SOCIAL MEDIA MANAGER

La cosa migliore che faccio qui in Belgio è quella di scrivere contenuti per i canali social di alcune aziende italiane. Amo scrivere e quando vivevo a Roma avevo frequentato una scuola per diventare una social media manager.

Adoro passare il tempo a migliorare i canali social delle aziende per cui lavoro. Scrivere contenuti appropriati è anche un ottimo promemoria su quanto sia particolare la mia vita e su quante cose interessanti imparo ogni giorno.

Da un po’ di tempo penso anche di aprire un blog di viaggi ma credo che oggi, a causa della pandemia, sia un po’ difficile monetizzarlo. Spero comunque che l’industria dei viaggi ricominci a crescere il prima possibile.

A proposito, se desideri anche tu diventare una Social Media Manager, ti consiglio di scaricare questo corso, realizzato dal mio amico Giulio Rosati.

Frecce


SOCIAL MEDIA MARKETING
IL CORSO COMPLETO CON CERTIFICATO

 

Vuoi imparare come si diventa un Social Media Manager?

Segui il corso di Giulio RosatiBrand Manager con esperienza pluriennale di Social Media Marketing presso aziende come L’Oréal Paris e Garnier Italia.

Con oltre 10 ore di training, lezioni, esercizi, quiz e step pratici da seguire per applicare subito le conoscenze apprese, questo corso ti trasformerà da principiante ad esperto in pochissimo tempo.

Grazie a questo corso, imparerai a:

  • Evitare gli errori comuni che costano una fortuna a chi inizia per la prima volta
  • Ridefinire le tue conoscenze sul marketing e sul suo scopo
  • Analizzare il tuo pubblico utilizzando i dati
  • Scrivere contenuti che convertono
  • Scegliere foto o video performanti
  • Creare un sito web di altissimo livello in un ora senza saper programmare
  • Creare un pagina Facebook e ottimizzarla
  • Creare campagne pubblicitarie su Facebook e Instagram
  • Gestire e ottimizzare le campagne
  • Calcolare il ritorno sull’investimento (ROI) delle attività pubblicitarie
  • e molto altro!

Ordina il tuo corso


B) TRADING SULLE CRYPTOVALUTE

Il trading sulle cryptovalute è l’atto di speculare sui movimenti dei prezzi delle cryptomonete tramite un conto che personalmente ho aperto con Binance, uno degli exchange più famosi del settore.

Il trading sulle crypto può essere gestito grazie ai CFD che praticamente sono dei derivati che ti consentono di speculare sui movimenti dei prezzi senza assumere la proprietà delle monete sottostanti. Potrai andare Long COMPRA se pensi che il prezzo aumenterà, oppure Short VENDI, se pensi che il prezzo diminuirà.

Entrambi sono dei prodotti con leva, il che significa che dovrai depositare un piccolo deposito, noto come margine, per ottenere la piena esposizione al mercato sottostante. Il tuo profitto o la tua perdita sono comunque calcolati in base all’intera dimensione della tua posizione, quindi la leva amplificherà sia i profitti che le perdite.

Se non hai capito un fico secco di quello che ho scritto, ti suggerisco di vederti questo video.

Leggi anche:

6) PERSA NELLA BUROCRAZIA

Una delle cose più difficili del vivere in Belgio da espatriato è quella relativa alla burocrazia. In 10 mesi di vita ad Anversa sono stata a cosi tanti appuntamenti da perderci la testa.

E se non fosse stato per Alejandro, in questo momento forse mi ritroverei in qualche gattabuia sperduta del Paese. Quindi, se deciderai di trasferirti in Belgio, preparati al più grande grattacapo burocratico della tua vita.

A) REGISTRAZIONE

Se hai intenzione di trasferirti in Belgio per più di 6 mesi, dovrai registrarti. Dato che sono una cittadina europea, non pensavo che questo processo sarebbe stato così difficile.

Cominciamo col dire che sul sito ufficiale di Anversa, non ci sono così tante informazioni come invece credevo ci fossero. Quelle poche volte che trovavo un informazione utile, cliccavo sul link che mi portava però su un sito olandese.

Per fortuna avevo Alejandro che parla un ottimo olandese.

Dopo diverse ore passate sul sito, sono riuscita finalmente a trovare una mail dove potevo chiedere un appuntamento. Quindi io ed Alejandro ci siamo andati per chiedere delle informazioni.

Dopo 20 minuti dall’inizio della conversazione, il signore dietro alla scrivania mi ha fissato un appuntamento con l’ufficio immigrazione per due settimane dopo.

Dopo aver aspettato 2 settimane, sono riuscita finalmente ad andare all’ufficio immigrazione per registrare il mio arrivo in Belgio. La signora dietro la scrivania è stata molto gentile, ha risposto a tutte le mie domande e mi ha dato finalmente il mio numero di registrazione nazionale.

In Belgio esistono diversi modi per registrarsi. Ovviamente, il modo più semplice è quello di registrarsi come lavoratore. Ma dal momento che non avevo un datore di lavoro, mi sono registrata come partner di un cittadino straniero che lavora regolarmente in Belgio.

Questo sostanzialmente significa che Alejandro dovrà provvedere a me!




B) ASSICURAZIONE SANITARIA

Se vuoi vivere in Belgio dovrai necessariamente avere un’assicurazione sanitaria belga. Alejandro ha preso un appuntamento con una delle compagnie di assicurazione sanitaria più famose chiamata CM.

Siamo andati alla riunione ma mi hanno rifiutata… A quanto pare non potevano offrirmi l’assicurazione sanitaria perché non avevo un datore di lavoro in Belgio.

Il tipo ha detto ad Alejandro che doveva mettermi sotto la sua ala protettiva registrandomi come coppia che convive legalmente.  Quindi siamo andati al comune di Antwerp per registraci come coppia che convive legalmente. Ci è stato detto di portare le nostre carte d’identità e il contratto d’affitto come prova della nostra convivenza.

Ad oggi sto ancora combattendo con questa pratica ma spero al più presto di risolvere.

7) CONCLUSIONI FINALI

A parte la burocrazia, in Belgio ci sono molte cose buone per viverci. Amo vivere ad Anversa… È una città che sono felice di chiamare casa. Sono felice di vivere con i nostri coinquilini che sono anche loro stranieri. Quindi non mi sento mai sola.

Alejandro è adorabile e si prende cura di me…

Ma la cosa migliore del vivere in Belgio è ovviamente che posso stare con il mio ragazzo. Adoro il fatto che siamo in grado di costruire una casa insieme dopo due anni passati a viaggiare.

Sono convinta che finché staremo insieme, andrà tutto bene!

Per chiunque stia pensando di andare a vivere in Belgio, il mio suggerimento è di farlo. Ma preparati a dedicare molte ore alla ricerca delle molte cose che devi fare come quella di presentarti agli appuntamenti per l’odiata burocrazia.

So che in Belgio è un cliché, ma se ti piacciono i waffle, il cioccolato, la birra e le patatine fritte, non ti pentirai di vivere qui, anche se potresti ingrassare….

Un abbraccio
Michaela

[…]

Ehi, aspetta un attimo prima di cambiare pagina.

Se sogni di trasferirti ma non sai da dove cominciare, ecco un test che ti aiuterà a capire qual è la strada da percorrere.

Cose da sapere 001

Cose da sapere 003

Cose da sapere 002Cose da sapere 004

Cose da sapere 005

Cose da sapere 006

Cose da sapere 007

Bene, ora siamo davvero pronti.

Clicca qui e scarica gratuitamente la guida che ti svelerà quali sono le 11 cose da sapere prima di trasferirsi all’estero…

In bocca al lupo!

Francesco

Banner chiusura articolo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEI ALL'ESTERO O
VUOI TRASFERIRTI?

TI AIUTIAMO
CON LE NOSTRE CONSULENZE

Le nostre consulenze sono erogate da uno staff di professionisti specializzati in legge, tributi, AIRE, fiscalità internazionale, sanità e pensioni.