IL MIO PIANO D’ATTACCO PER DIVENTARE UN NOMADE DIGITALE

il-mio-piano-d'attacco-per-diventare-nomade-digitale




Amsterdam è la capitale e la città più popolare dei Paesi Bassi.

Possiamo anche affermare che la capitale olandese è una delle città più controverse d’Europa, considerando il modo libero con cui i cittadini, ma soprattutto i turisti, possono vivere la loro vita.

Famosa per le sue caffetterie, per i canali iconici, per le case a schiera secolari, per i vicoli acciottolati, per le case galleggianti, per i ponti fioriti, per la ganja, per le passeggiate in bicicletta e, naturalmente, per il quartiere a luci rosse, Amsterdam attrae ogni anno milioni di turisti provenienti da ogni parte del mondo.

La città, infatti, riesce ad offrire centinaia di cose da fare, da vedere ma soprattutto da ammirare ad ogni passo e può essere uno spazio dove tu, da Nomade Digitale, puoi ricaricare le batterie e ritrovare la determinazione necessaria per completare ogni progetto che hai.

Questo post, però, non è stato scritto per farti sapere come si vive ad Amsterdam ma ha l’intento di ispirarti su come iniziare a vivere da Nomade Digitale, nonostante le cose scoraggianti che uno potrebbe dire a se stesso.

Innanzitutto, però, mi presento. Mi chiamo Giovanni, ho 34 anni, sono un UX designer e vivo da Nomade Digitale da appena due anni. Durante questo periodo non sono riuscito a viaggiare molto, vuoi per la mia pigrizia o per l’arrivo del fottuto Covid-19.

Sono stato in Marocco, in Portogallo, in Spagna ed ora eccomi qui, nella famigerata Amsterdam.

Per me essere un Nomade Digitale era ormai diventata una questione di vita o di morte. Ne parlavo con tutti, ma non sembrava mai essere il momento giusto per partire. Poi, alla fine del 2019, lessi The Happiness of Pursuit, di Chris Guillebeau, e la mia visione della vita cambiò radicalmente.

 

Ero stanco della mia vita a Perugia e improvvisamente, ho deciso di cambiarla.

Nel corso di 3 mesi ho aggiornato il mio portfolio, ho lasciato il mio vecchio lavoro, ho prenotato un volo per Rabat e sono partito. Di conseguenza, ho scoperto il mio amore per il viaggio, ho incontrato un sacco di persone fantastiche e sono diventato la versione migliore di me stesso.

Detto questo, ecco i miei consigli su come iniziare per diventare un vero Nomade Digitale.

1) INNANZITUTTO, PARLA CON TE STESSO

Restringi le cose e diventa il più specifico possibile.

Quali Paesi o città ti interessano di più? Vuoi vivere più o meno come vivevi nella città dove sei nato o vuoi qualcosa di completamente diverso? Sei una persona di città o ami stare a contatto con la natura? Preferisci un clima fresco o il caldo?

Rispondere a queste domande è davvero importante. Per me, il Marocco è stata una scelta naturale dato che stavo cercando una vita molto diversa da quella che facevo a Perugia. Cercavo un altro clima, altre attività e opportunità diverse.

Scegliere una città è difficile, ma Rabat mi ha offerto ciò che era più importante per me: buone opportunità economiche, natura, sport, spiagge e prendere un traghetto tutti i giorni per andare a lavorare.

2) CALCOLA IL TUO BUGET E SCOPRI QUALI SONO GLI OSTACOLI

Ora prendi carta e penna e calcola per filo e per segno quanto riesci a racimolare ogni mese.

  • Con quanti soldi hai deciso di partire? E quanto guadagnerai al mese?
  • Quali sono i principali ostacoli? Ad esempio, c’è quello di ottenere un visto, oppure quello di affittare un alloggio, trovare dei clienti, preoccuparsi di quello che penserà la tua famiglia, ecc.
  • Lo scenario peggiore a cui stai pensando, è davvero così brutto?
  • Qual è invece lo scenario migliore e vale la pena di rischiare per ottenerlo?

Il mio scenario peggiore era quello di volare fino in Marocco, perdere i miei clienti e ritornare a Perugia con la coda tra le gambe. Ma nel momento in cui ci ho pensato, ho capito che per me poteva essere una grande sfida.

Sono sempre stato molto bravo nel mio lavoro e all’epoca avevo una serie di clienti che, se non mi avessero abbandonato, potevano farmi guadagnare la cifra esatta che mi serviva per vivere in Marocco.

Sai invece qual era il mio scenario migliore?

Trovare nuovi clienti, iniziare a costruirmi una vita appagante e interessante in un luogo a mio avviso fantastico e crescere sia intellettualmente che lavorativamente. Avrei potuto fare qualcosa di veramente significativo per me e ci volevo provare!

3) CREA UN PIANO

Ora che hai calcolato il tuo budget e hai capito quali sono i tuoi ostacoli, prova a creare un piano d’azione per rimuoverli. Gli UX designer hanno una certa familiarità con i processi di creazione: trova una lavagna e traccia una mappa.

  • Come puoi rimuovere i tuoi ostacoli? Puoi creare degli obiettivi? E dei sotto-obiettivi?
  • Quanto tempo ci metterai a rimuoverli tutti? Qual è la tua ultima scadenza?
  • Ci sono altre incognite? Se si, quali?

Uno dei miei principali ostacoli era quello di dover aggiornare il mio portfolio per riuscire a trovare più clienti. Fortunatamente parlo e capisco perfettamente l’inglese quindi ho realizzato due siti web: uno in italiano e l’altro in inglese.

Ho dedicato due settimane per completare questo lavoro e credo di averlo fatto egregiamente perché, dopo soli tre mesi e 200€ di sponsorizzate con Facebook, ho trovato i miei primi nuovi clienti.

4) CONCLUSIONI

Insomma, spero di essere stato chiaro.

Se veramente desideri diventare un Nomade Digitale, quello che devi fare e prendere e partire ma solamente dopo aver creato un piano d’attacco. Credimi, se riuscirai a fare il primo grande passo, rimarrai sorpreso di quante persone saranno disposte ad aiutarti.

Quando crei un piano e lo scomponi in obiettivi e sotto-obiettivi, ciò che sembra impossibile e spaventoso può diventare più fattibile di quanto pensi. Questo è un ottimo momento per diventare un Nomade Digitale. Il mondo, infatti, è attualmente in pausa: usa questo tempo per entrare in contatto con te stesso, rimuovi gli ostacoli e preparati a saltare.

In bocca al lupo!
Giovanni


INIZIA DA QUI

PER NOI NOMADI DIGITALI

ARTICOLI DA LEGGERE PRIMA DEL VIAGGIO



Frecce

IMPARA L’INGLESE CON LAURA


I CORSI DA DA NON PERDERE

Se vuoi imparare l’inglese in modo RAPIDO ed EFFICACE, ti suggerisco di scaricare il “Corso di Inglese per principianti” prodotto da una delle migliori piattaforme di e-learning: Udemy.

Il corso e stato realizzato per tutti coloro che vogliono imparare l’Inglese da zero o vogliono riprendere a studiarlo, dopo tanto tempo. L’insegnante si chiama Giulia Sparano ed è una docente laureata in Lingue e Lettere straniere e in didattica delle lingue straniere.

Il corso offre:

  • 9 Ore di video on-demand
  • 7 Articoli
  • 86 risorse scaricabili
  • 2 test pratici
  • Accesso illimitato al corso completo
  • Accesso su dispositivo mobile e TV
  • Certificato di completamento

<< SCOPRI DI PIÙ>>

corso-completo-di-inglese-da-zero


[…]

Ehi, aspetta un attimo prima di cambiare pagina.

Se sogni di trasferirti ma non sai da dove cominciare, ecco un test che ti aiuterà a capire qual è la strada da percorrere.

Cose da sapere 001

Cose da sapere 003

Cose da sapere 002Cose da sapere 004

Cose da sapere 005

Cose da sapere 006

Cose da sapere 007

Bene, ora siamo davvero pronti.

Clicca qui e scarica gratuitamente la guida che ti svelerà quali sono le 11 cose da sapere prima di trasferirsi all’estero…

In bocca al lupo!

Francesco

Banner chiusura articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEI ALL'ESTERO O
VUOI TRASFERIRTI?

TI AIUTIAMO
CON LE NOSTRE CONSULENZE

Le nostre consulenze sono erogate da uno staff di professionisti specializzati in legge, tributi, AIRE, fiscalità internazionale, sanità e pensioni.