COME MIGLIORARE IL TUO INGLESE IN 10 MOSSE – Madre in Italy
X

Il Blog di Madre in Italy

COME MIGLIORARE IL TUO INGLESE IN 10 MOSSE




 

Se hai deciso di trasferirti all’estero ma hai paura di non riuscire a comunicare con gli anglosassoni, questo articolo ti svelerà come migliorare il tuo inglese in 10 facili mosse.

L’importante è che tu lo legga fino in fondo e che già da domani mattina, appena sveglio, possa mettere in pratica quello che ora ti insegnerò.

Quindi sospendi per un attimo quello che stai facendo e dedicati i minuti che seguono.

Tanto per cominciare prendiamo un abaco e facciamo qualche conto…

L’inglese è la lingua madre per 400 milioni di persone.

Un altro miliardo di cittadini nel mondo lo parlano come seconda lingua:

  • Rappresenta l’idioma più utilizzato in settori come finanza, economia, scienze, tecnologia e turismo
  • Il 60% dell’editoria mondiale è in lingua inglese
  • Il 50% dei siti Internet pubblicano contenuti e pagine in inglese

Insomma è inutile che ci giriamo attorno e nascondiamo la testa sotto la sabbia, imparare l’inglese non è solo consigliabile ma NECESSARIO!

In questo articolo scoprirai che migliorare una lingua come questa non è troppo difficile, ci sono milioni di tecniche utili a esercitarsi ogni giorno senza perdere tempo né denaro.

Alcune azioni quotidiane possono, in qualche modo, ottimizzare la memoria e le tue capacità di apprendimento, sia per l’inglese scritto che parlato. In altri casi saranno necessari dei piccoli investimenti ma ne vale la pena.

Bene, ti ho incuriosito? Allora ecco le 10 mosse per migliorare il tuo inglese!

Leggi anche:

COME MIGLIORARE IL TUO INGLESE IN 10 MOSSE

Imparare-l'inglese

1) USA LO SMARTPHONE

Ti piacerebbe possedere un’applicazione con la quale giocare e al tempo stesso incrementare le tue conoscenze? Perfetto, perché lo smartphone sarà il compagno ideale per questa avventura.

Duolingo è una app particolarmente simpatica e puoi scaricarla gratuitamente dal Play Store. Ci sono diversi brevi esercizi che ti permettono di migliorare le traduzioni, l’ascolto e anche la pronuncia.

Lato positivo: ti permette di lavorare sull’inglese dovunque, sia che tu sia in treno, in autobus, in coda alle poste o in banca.

Lato negativo: per adesso non ne ho trovati! Se te ne vengono in mente lasciali scritti nei commenti.

2) USA SKYPE E CHAT

Conosci WeSpeke?

È una piattaforma in cui puoi crearti un account e metterti in contatto con madrelingua di tutto il mondo. È gratis e offre la possibilità di esercitarsi con conversazioni audio o video live. Inoltre, puoi aggiornare i tuoi progressi attraverso la creazione di un Notebook personale in cui salvare, modificare e riutilizzare articoli, contenuti vari e pdf.

Una valida alternativa è Moxon English, il quale offre lezioni d’inglese via Skype. Anche in questo caso hai la possibilità di parlare con una vera persona, scrivere, comunicare e prendere appunti. Inoltre, ti sarà messo a disposizione un insegnate qualificato.

Lato positivo: parlare inglese, specialmente con una madrelingua, è senz’altro uno degli esercizi più importanti.

Lato negativo: le lezioni offerte da Moxon English sono a pagamento (consulta i prezzi nel sito), inoltre se hai una cattiva connessione internet potresti inceppare in qualche difficoltà logistica.

3) FREQUENTA CORSI ONLINE

Come saprai esistono diverse “scuole online” in cui esercitare da casa l’inglese. Sono completamente gratuite e ti mettono a disposizione esercizi di ogni tipo: grammar, reading, writing, pronunciation and listening.

ABA English: in questo caso puoi scegliere fra la versione Free e Premium. Inutile dire che sarebbe uno spreco non approfittare della sezione gratuita ma anche l’offerta Premium non è male, vai a dare un’occhiata!

Oltre alle lezioni via Skype, Moxon English offre corsi online totalmente gratuiti. Puoi selezionare il livello che preferisci e la tipologia di esercitazioni.

Lato positivo: le scuole, che siano online o meno, sono senza dubbio uno dei metodi migliori per velocizzare il processo di apprendimento.

Lato negativo: hanno bisogno di più tempo per essere sfruttate appieno.

Inoltre, se vuoi imparare o migliorare l’Inglese, voglio condividere con te un servizio che, personalmente, ho trovato molto valido.

Si chiama EF English Live ed è una scuola d’Inglese online che combina una piattaforma di studio in e-learning per tutti i livelli e insegnanti madrelingua disponibili live per lezioni private o in gruppo.

Il corso è accessibile 24h/24 da computer, tablet e smartphone!
Vuoi saperne di più? Allora clicca qui!

4) MUSICA E PODCAST

Ok, se dico “musica” sappiamo tutti di cosa sto parlando.

Se dico “impariamo l’inglese con la musica” anche giusto?

Tradurre testi è da sempre il mezzo più interessante non solo per capire se le canzoni che ci piacciono parlano d’amore o di saponette da bagno ma anche per imparare nuovi vocaboli e come pronunciarli.

I podcast invece sono registrazioni audio o video da scaricare (solitamente in formato mp3) e ascoltare.

Utilizzarli regolarmente è un’ottimo sistema per sviluppare la comprensione orale della lingua che ci interessa. Possono essere recuperati dall’ITunes Store ma, per cominciare, vi consiglio le puntate di Serial, è un podcast uscito nel 2014 e ha avuto un incredibile successo.

Lato positivo: i podcast possono essere ascoltati ovunque e in poco tempo danno ottimi risultati.

Lato negativo: se non ti appassionano rischi di perdere interesse quasi subito e se l’attenzione se ne va anche l’apprendimento viene meno.



5) SCRIVI SCRIVI SCRIVI

Nel caso in cui il tuo sia un problema di forme verbali e grammaticali scrivere è una delle soluzioni più indicate.

Certo non sarà semplice all’inizio ma lasciati andare e fai scorrere la penna sul foglio. Puoi riscrivere testi di canzoni o mettere nero su bianco una lettera d’amore per la tua fidanzata/o.

In carenza di idee clicca qui e troverai nuovi spunti e tematiche da approfondire.

Vuoi unire utile al dilettevole?

Se hai un blog comincia a tradurre dall’italiano all’inglese i tuoi post o parte di essi. In questo modo farai pratica con l’inglese scritto e anche il tuo blog acquisterà più professionalità.

Lato positivo: saper scrivere correttamente in inglese è importante, specie in ambiente lavorativo o universitario.

Lato negativo: all’inizio è difficile, richiede impegno e attenzione ai dettagli.

6) LEGGI LEGGI LEGGI

Esistono libri e riviste in lingua inglese lo sapevi?

Sono certa di si ma l’idea di riprendere da capo la storia di Jane Eyre non ti alletta, ti capisco.

Nel caso in cui le collane di narrativa come Black Cat non ti interessino permettimi di consigliarti qualche rivista: ultimamente ha avuto un discreto successo SpeakUp. È un magazine che tratta argomenti di vario genere ma più avanzi verso le ultime pagine, più cresce il livello d’inglese.

Simpatico no?

In alternativa puoi andare nella Home Page di Issuu e scegliere fra un’incredibile mole di pubblicazioni.

Ecco infine una serie di libri che ho provato personalmente e che mi hanno aiutato moltissimo:

LE GUIDE CONSIGLIATE:

Lato positivo: trovare argomenti interessanti o storie avvincenti rappresenta una motivazione in più per leggere, specie in lingua inglese.

Lato negativo: procurati un piccolo dizionario, è facile che tu debba consultarlo.

Prima di passare al prossimo suggerimento, ti consiglio di leggere anche i post scritti dalla nostra Laura. Sono piccole “tips” che ti aiuteranno moltissimo.

7) COMPRA UNA BUONA GRAMMATICA

Ci sono casi in cui non basta imparare ad ascoltare, capire e parlare inglese, spesso è necessario conoscere le regole grammaticali, l’uso dei verbi e tutto ciò che naviga attorno al lato teorico della lingua.

Se ti devi preparare per un esame universitario o per il riconoscimento di una certificazione comprarsi una buona Grammatica è necessario.

Su Amazon esistono testi di ogni tipo, il mio consiglio va in due direzioni:

Ti interessa un English Corrector Software?

WhiteSmoke potrebbe fare al caso tuo. È a pagamento ma le mensilità non sono eccessive, se hai bisogno di un software che ti aiuti a comporre frasi corrette questo fa al caso tuo.

Lato positivo: imparare bene la grammatica inglese è un obbiettivo da non sottovalutare.

Lato negativo: necessita di impegno e pazienza, molta pazienza.

8) GUARDA FILM E SERIE TV

Ecco l’esercizio che preferisco: imparare l’inglese direttamente dal divano.

Conosci qualcosa di meglio? No.

Ecco perché non hai più giustificazioni! Il tuo primo obiettivo è quello di riuscire a comprendere la trama di un film o di una puntata utilizzando i sottotitoli (in inglese, non imbrogliare!).

Il secondo obiettivo consiste nell’eliminazione totale dei sottotitoli. Guarda una puntata ogni sera della serie tv che ti appassiona, credimi non c’è modo migliore per ascoltare l’inglese.

Ci hai già provato e non fai altro che imbatterti in siti pieni di pubblicità e virus? Segui questi canali e non avrai alcun problema:

  • Orotv
  • Rainierland
  • Popcorntime (è un’applicazione da scaricare sul computer, ti consiglio di aggiornarla un paio di volte al mese.)

Lato positivo: e te lo devo spiegare?

Lato negativo: non c’è è inutile. A meno che tu non abbia una pessima connessione internet, in questo cambia il modem o il gestore!



9) AMA LE PAROLE

Innamorati delle parole e del loro significato.

Quando stai facendo la spesa, mentre prepari la tavola o fai le pulizie di casa, durante il lavoro etc.. domandati sempre: “Qual è il termine inglese per dire..?

Se già lo conosci ottimo, quindi cerca di ricordarti mentalmente come si scrive, se invece non lo sai appuntalo da qualche parte, fai una piccola lista giornaliera e poi via di traduttore. I vocaboli sono essenziali, ricordalo!

Lato positivo: tentare di arricchire quotidianamente il proprio vocabolario allena mente e la memoria.

Lato negativo: è un esercizio facile da dimenticare. Se non ti risulta automatico prova a ritagliarti dieci minuti al giorno, siediti in luoghi sempre diversi e trova la traduzione di quanti più elementi ti circondano.

10) TRASFERISCITI

È chiaro no?

Vivere in un paese in cui si parla l’inglese è il sistema migliore per apprendere la lingua rapidamente e in un arco di tempo piuttosto breve ma non devi per forza abbandonare l’Italia per sempre, puoi optare per una bella esperienza di qualche mese o anche di poche settimane (magari non diventerai madrelingua ma avrai comunque migliorato il tuo livello).

Fra le vacanze studio organizzate la scelta è vastissima ma le più conosciute sono quelle proposte da ESL Soggiorni Linguistici.

Dai un’occhiata ai progetti e se vedi qualcosa che ti interessa invia una mail, il personale è piuttosto disponibile.

Se invece vuoi immergerti completamente nella quotidianità di una famiglia inglese è il caso di proporsi come AuPair, in questo caso il portale più conosciuto è quello di AuPairWorld.

In alternativa non ti resta che comprare un biglietto aereo, fare le valigie e partire senza progetti prestabiliti.

viaggiare-all'estero

Lato positivo: è divertente, utile e incredibilmente formativo.

Lato negativo: servono soldi e una completa disposizione di tempo.

Allora che ne pensi?

Credi che questi 10 passi possano aiutarti a migliorare il tuo livello d’inglese? Sono certa di si e se hai qualche interessante consiglio da proporre non esitare a farcelo sapere!

Buona fortuna 😉

_____________________________________________________________________________________________________________________________________________

… e non dimenticare di seguirmi su Facebook e Instagram

About the Author

Barbara vive a Bassano del Grappa. Ha iniziato a lavorare come attrice nel 2006 e ancora non è riuscita a smettere. Collabora alla realizzazione di mondi straordinari e vive nella convinzione che il bianconiglio esista davvero. Un giorno la verrà a prendere, nell’attesa scrive per Madre in Italy.

One Comment

  1. Erika
    Posted on maggio 16, 2016 at 8:23 pm

    Ciao Barbara, per caso ho ritrovato questa tua lista..che dire utilissima! Grazie 🙂

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.