5 MODI PER FORNIRE LA PROVA DEL PROSEGUIMENTO DEL VIAGGIO

modi-per-fornire-una-prova-del-proseguimento-del-viaggio




L’obbligo di prosecuzione del viaggio è una prova stipulata dal Dipartimento dell’Immigrazione di molti paesi stranieri che afferma che un viaggiatore debba possedere la completa documentazione che dimostri di aver già pianificato in anticipo l’uscita dal paese di destinazione.

Tale requisito non è sempre applicato, ma quando lo è, le autorità del Paese di destinazione richiedono la prova che il viaggiatore ha prenotato un volo fuori dal Paese chiedendo di vedere l’e-mail di conferma del volo inviata dalla compagnia aerea in questione.

Ovviamente, il volo di proseguimento non deve necessariamente essere un volo di ritorno verso il paese di origine del viaggiatore o la destinazione di origine. Se il viaggiatore ha solamente un biglietto di sola andata, infatti, gli verrà chiesto di fornire la prova di aver prenotato un volo successivo verso un altro paese che gli è consentito visitare.

A volte, l’obbligo del proseguimento del viaggio, viene esonerato se il viaggiatore è in grado di dimostrare la prova di una solvibilità più che sufficiente per mantenersi durante tutto il corso del suo soggiorno, ma questo non è certamente il nostro caso. 😉

La prova dell’obbligo del proseguimento del viaggio esiste per prevenire l’immigrazione illegale. I governi, infatti, vogliono assicurarsi che una persona abbia intenzione di lasciare il paese e di non rimanere oltre il proprio visto per vivere e lavorare illegalmente.

La prova dell’obbligo di proseguire il viaggio riduce la probabilità di soggiorni oltre il termine del visto. Avere un biglietto di andata e di ritorno dimostra al governo in questione che si intende lasciare il paese prima della scadenza del visto.

viaggiare-sicuri

A) QUALI SONO I PAESI CHE RICHIEDONO TALE REQUISITO

Sono pochi i Paesi che richiedono la prova del proseguimento del viaggio. Questi includono il Perù, la Nuova Zelanda, il Regno Unito, la Thailandia, Panama, gli Stati Uniti, le Filippine, il Costa Rica, l’Indonesia e il Brasile.

Questo, però, non significa che non ti verrà richiesto quando entrerai in altri Paesi. Ti potrebbe essere chiesto di mostrare la prova in qualsiasi altra parte del mondo. Secondo la mia esperienza, i paesi del sud-est asiatico, quelli dell’America centrale e i paesi dell’Unione europea tendono ad essere molto severi sul tale prova.

Per questo motivo ti consiglio sempre di prenotare la prova del proseguimento del viaggio prima di recarti in qualsiasi Paese del mondo.

Leggi anche:

B) DOVE VIENE RICHIESTA TALE PROVA

Essenzialmente in tre luoghi:

  • Al banco del check-in: quando si effettua il check-in per un volo internazionale, l’agente potrebbe chiedere di vedere la prova del proseguimento del viaggio prima di emettere la carta d’imbarco
  • All’ufficio immigrazione: prima di timbrare il passaporto e consentire ad una persona di entrare nel Paese, un funzionario dell’immigrazione potrebbe richiedere di vedere un biglietto valido per uscire dal Paese. Questo può accadere in un aeroporto, in un confine terrestre o ad un porto marittimo
  • All’ambasciata: molti Paesi richiedono che una persona mostri la prova di proseguimento del viaggio prima di rilasciare il visto. A questo punto si dovrà allegare la prenotazione del volo come documentazione di supporto per la domanda di visto. Se questo è un requisito bisogna sempre assicurarsi di elencare accuratamente i luoghi e le date in cui si entrerà e uscirà dal Paese

Ovviamente, tutto questo, mi sembra abbastanza ridicolo!

Il problema che nasce da questa esigenza, infatti, è che tale prova non consente di programmare i viaggi spontanei, dove le cose vengono prese d’impulso. A causa di questo requisito i viaggiatori sono costretti a pianificare con largo anticipo quale sarà la loro prossima destinazione.




E cosa succede se nel frattempo si vuole riprogrammare un determinato volo? Se il biglietto non è rimborsabile, come la maggior parte dei biglietti aerei, si rischia di cancellare il volo. Qualsiasi cambiamento spontaneo del piano di viaggio oggi ha un costo.

Ovviamente, ci sono delle soluzioni a questo problema. Te le ho volute elencare qui, in questo post che vuole essere una piccola guida per tutti quei viaggiatori che vogliono essere liberi di volare e di viaggiare senza preoccuparsi dei confini e dei requisiti.

Vediamoli insieme…


CONSIGLI DI VIAGGIO

Generalmente, per i miei viaggi, prenoto sempre il mio Hotel con Booking.com e il mio ostello con Hostelworld e cerco un alloggio che abbia una politica di cancellazione di almeno 24h.

Cerco anche di pianificare bene le mie escursioni di un giorno. Se pianifichi e prenoti alcuni dei tour in anticipo, infatti, potrai risparmiare sul costo della tua vacanza.

A me piace molto utilizzare GetYourGuide: con loro potrai prenotare qualsiasi genere di escursione e ricevere il biglietto direttamente sul tuo smartphone. Ottime politiche di cancellazione rendono la maggior parte dei loro tour una buona scelta per le famiglie, che necessitano di una programmazione flessibile.

Se invece devo prenotare un auto o un furgone mi avvalgo della disponibilità e cortesia di Europcar. Infine, ultimo ma non per ultimo, è l’assicurazione viaggio. Da quando ho iniziato a viaggiare, mi servo sempre  dell’AXA Assicurazioni.  Sono onesti, costano poco e hanno un’ottima assistenza clienti.


INIZIA DA QUI

PER NOI NOMADI DIGITALI

ARTICOLI DA LEGGERE PRIMA DEL VIAGGIO


5 MODI PER FORNIRE UNA PROVA DEL PROSEGUIMENTO DEL VIAGGIO

MODI-PER-FORNIRE-UNA-PROVA-DEL-PROSEGUIMENTO-DEL-VIAGGIO

 

Le soluzioni prese in considerazione:

  • Acquista un biglietto rimborsabile
  • Utilizza le tue miglia aeree
  • Noleggia un biglietto da utilizzare come prova del proseguimento del viaggio
  • Acquista un volo usa e getta utilizzando una compagnia aerea a basso costo
  • Acquista la prova del proseguimento del viaggio da un agente di viaggio

1) ACQUISTA UN BIGLIETTO RIMBORSABILE

Online esistono diverse piattaforme di prenotazione che ti permettono di prenotare un biglietto aereo e rimborsarlo per intero se si annulla entro le 24 ore.

Questi siti includono Expedia, Priceline, Travelocity e Orbitz.

Queste piattaforme ti consentono di mostrare la prova del biglietto successivo che ovviamente potrà essere annullato una volta raggiunta la destinazione. Attenzione però… devi assicurarti che il volo sia cancellabile perché non tutti lo sono.

Inoltre, quando si scelgono questi siti di prenotazione, è consigliabile di utilizzare sempre la versione .com. Le versioni specifiche per Paese, infatti, spesso non offrono i rimborsi entro le 24 ore. Quindi, quando guardi l’elenco dei voli, cerca sempre quelli con la cancellazione gratuita di 24h.

I motori di ricerca di alcuni siti di prenotazione hanno addirittura una casella di controllo denominata “voli rimborsabili” nella pagina di ricerca. Se selezionerai questa casella, ti verranno mostrati solamente i voli con la politica di rimborso delle 24 ore.

Ciò rende ancora più semplice la ricerca dei voli rimborsabili.

2) UTILIZZA LE TUE MIGLIA AEREE

Se sei un viaggiatore professionista hai la possibilità di utilizzare le miglia aeree accumulate per acquistare un biglietto rimborsabile che potrai ovviamente annullare in un secondo momento.

Generalmente, ci sono diverse opzioni disponibili per assicurarti di trovare qualcosa di rimborsabile.

3) NOLEGGIA UN BIGLIETTO DA UTILIZZARE COME PROVA DEL PROSEGUIMENTO DEL VIAGGIO

Online esistono numerosi servizi che consentono di noleggiare un biglietto aereo da utilizzare come prova del proseguimento del viaggio. Per molti viaggiatori questa è la soluzione più veloce e semplice.

Tali servizi funzionano prenotando un vero biglietto a tuo nome. Una volta effettuata, ti verrà inviata la conferma della prenotazione, via e-mail.

Questa è la tua prova di proseguimento del viaggio!

Ti suggerisco di stamparla e di mostrarla al funzionario della compagnia aerea ogni volta che ti sarà richiesta. Solitamente il biglietto ha una validità di 24h, ma se hai bisogno di più tempo, potrai anche noleggiarla fino ad un massimo di 14 giorni.

Il vantaggio di noleggiare il biglietto presso un’agenzia è che non dovrai preoccuparti di ottenere effettivamente un rimborso perché quello che dovrai pagare è solamente il servizio. Inoltre, l’unica informazione personale che dovrai fornire sarà solamente il tuo nome.

Non sono richieste le informazioni del passaporto!

Prima di noleggiare il biglietto, però, assicurati che venga fornito con il codice PNR (Passenger Name Record). Questo è ciò che la compagnia aerea e l’ufficio immigrazione usano per verificare che il biglietto sia reale. Se non viene fornito con il codice PNR, potresti avere dei problemi.

Ecco alcune aziende che prestano tale servizio:

  • Onwardticket.com: Questa azienda emette un biglietto verificato entro 60 secondi. Questa è un’ottima opzione se ti trovi in ​​un aeroporto o in un ufficio di immigrazione e hai bisogno di un viaggio dell’ultimo minuto
  • Bestonwardticket.com: Questa compagnia noleggia biglietti validi per 48 ore. Fanno pagare $12 per un biglietto base. Puoi aggiungere una destinazione per $4,99 e puoi programmare il tuo biglietto per una data successiva per $1. I biglietti sono tutti reali e verificabili
  • Onewayfly.com: Questa agenzia emette biglietti verificabili validi fino a 14 giorni. Questo è ottimo per richiedere il visto. Offrono anche una prova di alloggio. Questo è un requisito comune per le domande di visto

Queste che hai letto sono delle vere e proprie agenzie che noi di Madre in Italy abbiamo verificato. Tuttavia, prima di prenotare il biglietto, assicurati di leggere le recensioni per assicurarti di prenotarli da un’azienda legittima. Ci sono infatti diverse aziende truffaldine che vendono biglietti falsi o forniscono un servizio scadente.




4) ACQUISTA UN VOLO USA E GETTA UTILIZZANDO UNA COMPAGNIA AEREA A BASSO COSTO

Questa soluzione funziona particolarmente bene in Asia e in America latina, dove le compagnie aeree low cost sono estremamente popolari.

Compagnie aeree come AirAsia, Scoot e SpiritAir ti permetteranno infatti di acquistare un volo per circa 50$. Ciò ti consentirà di mostrare la prova di aver lasciato il Paese per andare da una città all’altra in un Paese diverso.

5) ACQUISTA LA PROVA DEL PROSEGUIMENTO DEL VIAGGIO DA UN AGENTE DI VIAGGIO

Alcuni agenti di viaggio offrono il biglietto del proseguimento del viaggio come servizio. Ti invieranno un’e-mail di conferma del biglietto prenotato in anticipo che potrai utilizzare come prova.

Se prenoti il ​​tuo viaggio con un agente di viaggio, questi potranno offrire questo servizio gratuitamente. In caso contrario, te lo faranno pagare dai 30$ fino ai 50$.

Buon viaggio!

[…]

Ehi, aspetta un attimo prima di cambiare pagina.

Se sogni di trasferirti ma non sai da dove cominciare, ecco un test che ti aiuterà a capire qual è la strada da percorrere.

Cose da sapere 001

Cose da sapere 003

Cose da sapere 002Cose da sapere 004

Cose da sapere 005

Cose da sapere 006

Cose da sapere 007

Bene, ora siamo davvero pronti.

Clicca qui e scarica gratuitamente la guida che ti svelerà quali sono le 11 cose da sapere prima di trasferirsi all’estero…

In bocca al lupo!

Francesco

Banner chiusura articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEI ALL'ESTERO O
VUOI TRASFERIRTI?

TI AIUTIAMO
CON LE NOSTRE CONSULENZE

Le nostre consulenze sono erogate da uno staff di professionisti specializzati in legge, tributi, AIRE, fiscalità internazionale, sanità e pensioni.