VIVERE IN AUSTRALIA: COME CERCARE CASA – Madre in Italy
X

Il Blog di Madre in Italy

VIVERE IN AUSTRALIA: COME CERCARE CASA

Stai pensando anche tu di andare a vivere in Australia e sai che il tuo futuro per qualche mese sarà un po’ incerto, ma sei anche sicuro di quello che vuoi fare: ciò che cerchi è un lavoro, o magari hai messo dei soldi da parte per studiare. Forse invece desideri solo viaggiare di città in città con lo zaino in spalla. Esistono diversi modi per vivere l’Australia, diverse esperienze e mille difficoltà da affrontare giorno dopo giorno.

Vuoi sapere come sopravvivere a tutte queste incertezze?

Trovare un piccolo nido pronto ad accoglierti ogni sera, una casa o anche solo una stanza nella quale sentirti sicuro e al riparo dal resto del mondo.

Questo è quello che cercherò di fare con il post che stai leggendo: aiutarti a trovare il tuo piccolo nido privato attraverso 5 (più o meno) semplici passi.

Se infine hai già deciso di trasferirti a Melbourne dove troverai la più grande comunità italiani dell’Australia, allora clicca qui!

Prima di iniziare però, ti chiedo un piccolo favore. Un click qui sotto significa che apprezzi il mio blog!

VIVERE IN AUSTRALIA: COME CERCARE CASA

Case-in-AustraliaPASSO 1. NON CERCARE CASA DALL’ITALIA

Il primo passo da NON fare per trovare la sistemazione adatta è questo: non pensarci finché sei ancora nella tua terra madre.

Ci sono invece altre cose sulle quali concentrarsi, per esempio:

Indipendentemente da quello che ti aspetta una volta arrivato la lingua ti servirà moltissimo, specialmente per studiare e per lavorare.

In diverse circostanze dovrai dimostrare di possedere un giusto livello di conoscenza dunque informati e migliorati con qualche esercizio, meglio ancora: procurati una buona certificazione, sia essa IELTS o TOEFL a seconda delle necessità.

  • Cerca un primo ostello nel quale alloggiare una volta arrivato.

Perché ho detto un “primo ostello”? Perché tutto dipende da quanto sono chiare le tue idee.

In questo momento, se non hai dei programmi prefissati è probabile che girerai più di qualche sistemazione in città diverse. Gli ostelli sono il luogo ideale per chi è appena arrivato in Australia, per diverse ragioni:

  1. Incontrerai altri ragazzi nella tua stessa situazione e riceverai importanti informazioni da chi vive in Australia già da qualche mese;
  2. Negli ostelli potrebbero presentarsi buone offerte di lavoro grazie ai contatti che si vengono a creare e grazie alle bacheche piene di annunci;
  3. Allo stesso modo troverai annunci riguardanti affitti di case o stanze condivise.

Se cerchi un ostello a Melbourne clicca qui.

Se cerchi un ostello a Sydney invece clicca qui.

Se cerchi un ostello a Perth clicca qui

Se cerchi un ostello a Brisbane clicca qui

Se invece non vuoi sistemarti in un ostello potresti visitare il sito di HOMESTAY.COM ormai altrettanto famoso!

Scegli fra una stanza o anche una casa intera da affittare; la particolarità interessante di questo sito è che la maggior parte delle sistemazioni sono all’interno di case private e per questa ragione immerse nella vera realtà australiana.

Inutile sottolineare che scegliendo di condividere la casa con un vero australiano riceverai di certo consigli affidabili sia rispetto al lavoro, allo studio o ad altri dettagli su ciò che ti interessa.

Se vuoi saperne di più su Homestay, devi sapere che è diventato nostro partner da molto tempo e ne parlo approfonditamente  in questa pagina.

PASSO 2. SCOVARE LA SISTEMAZIONE ADATTA ALLE TUE ESIGENZE

Perché mi sono raccomandata di non cercare una casa dall’Italia?

Per delle semplici ragioni che coincidono con questo secondo punto:

  • Sarà più semplice evitare le molteplici truffe che girano online. Spesso quando si affitta una casa in Australia bisogna lasciare un deposito, sarà quindi una scelta migliore assicurarsi di conoscere le persone alle quali affidare i tuoi soldi;
  • Vedere la casa a 360° prima di affittarla è un’altra delle priorità da rispettare, spesso le foto online sono bellissime ma non è detto che una volta arrivati rispecchieranno la realtà;
  • Se sei già stato in Australia, se parti da casa con una certezza lavorativa o con un corso di studi da affrontare è probabile che tu conosca già la zona nella quale è più comodo cercare.

In caso contrario invece, una volta arrivato avrai modo di vedere con i tuoi occhi le zone, le distanze e i possibili collegamenti con i mezzi di trasporto,

  • Anche nel caso in cui tu stia cercando una casa da condividere con delle altre persone il consiglio è quello di parlare faccia a faccia con i futuri coinquilini, capire che persone sono e se siete nella stessa lunghezza d’onda.

PASSO 3. CASA IN CONDIVISIONE CERCASI

emigrare-in-australia

Non hai abbastanza soldi per permetterti di pagare l’affitto e tutti i costi che comporta una casa intera?

La soluzione è condividerla con altre persone!

Ma quali sono le informazioni più importanti da reperire non appena la ricerca ha inizio?

  • La distanza della casa rispetto al centro. I sobborghi australiani infatti si estendono per chilometri e chilometri in orizzontale;
  • Il collegamento con i mezzi di trasporto;
  • La media degli affitti all’interno della zona interessata, avere un’idea generica sul prezzo minimo e massimo ti aiuterà a scegliere quanto puoi permetterti di sborsare per una casa condivisa e soprattutto per la semplice metà di una stanza.

Riguardo ai costi è importante sapere che, come in ogni altra città, variano da zona a zona e a seconda del tipo di sistemazione.

Un altro dettaglio da non trascurare è l’ammontare delle spese per le forniture di luce, acqua, gas e se queste sono comprese o meno nel prezzo dell’affitto.

IMPORTANTE: Vuoi un consiglio davvero utile?

Fai un piccolo calcolo rispetto alle spese settimanali per il cibo, i trasporti e altre necessità e aggiungi questa somma a quella dell’affitto. Non è sempre detto che una casa distante dal centro sia conveniente rispetto ad una più costosa ma che non comporta altri tipi di spese.

Ecco un piccolo elenco di siti online utili alla ricerca: –

PASSO 4. CASA PRIVATA CERCASI

La ricerca..

Se al contrario pensi di non avere più l’età adatta a condividere una casa e tantomeno una stanza..

Se ne hai la possibilità economica..

Se per qualsiasi altra ragione hai deciso di cercare una casa privata…

Sarai felice di sapere che, una volta trovata la giusta sistemazione geografica e la casa adatta, il resto del processo non è troppo difficile!

Anche in questo caso ecco un piccolo elenco di siti nei quali le agenzie immobiliari lasciano i loro annunci: –

Negli annunci di solito si trova anche il giorno open della casa, ossia il giorno in cui potrai andarla a visitare accompagnato da un agente immobiliare. Altri annunci privati sono su gumtree.com, in questo caso prenderai accordi direttamente con il proprietario.

La proposta..

Una volta individuata la casa dei tuoi sogni non ti resta altro da fare che procedere con la proposta: compilare un modulo con tutti i tuoi dati e pagare la prima settimana d’affitto.

Nel caso in cui la proposta venga rifiutata i soldi tornano indietro altrimenti si passa allo step successivo.

Firmare il contratto..

  • Quali documenti servono?

Semplicemente il passaporto o la carta d’identità.

  • Ogni quanto si paga?

Alla firma del contratto bisogna versare una mensilità che sarà restituita al termine dello stesso. Di solito è possibile scegliere assieme al proprietario la cadenza settimanale, mensile (o anche ogni due settimane) dell’affitto.

  • Come funziona la disdetta?

Se la data di scadenza del contratto si avvicina e decidi di non rinnovarlo dovrai avvisare il proprietario della tua scelta almeno 21 giorni prima (ma questo è un dettaglio che può variare a seconda delle agenzie).

Se invece hai necessità di fermare il contratto prima dovrai pagare delle penali.

  • Ci saranno controlli?

Sì.

Prima della tua entrata di solito l’agenzia fa un report con tanto di fotografie che testimonino lo stato della casa. Lo stesso accade poi al termine del contratto.

Anche durante la tua permanenza potrebbero esserci dei controlli, delle visite annunciate da parte dell’agenzia con la finalità di controllare la tua affidabilità come inquilino e lo stato dell’immobile.

  • Come funzionano le forniture?

Anche in questo caso il concetto è molto semplice: esistono diverse compagnie e una volta scelta quella che preferisci non ti resta che procedere avviando il contratto online. Di solito è necessario comunicare solo l’indirizzo della proprietà e la data del tuo ingresso.

PASSO 5. TERMINOLOGIA UTILE ALLA RICERCA

Per finire in bellezza ho pensato di fornirti la traduzione di qualche termine utile alla ricerca della tua nuova sistemazione:

  • Roomshare: camera in condivisione;
  • Flatshare: appartamento in condivisione;
  • House share: casa in condivisione;
  • Flatmate: coinquilino;
  • Bond: caparra;
  • Utilities: bollette;
  • Rent: affitto;
  • Furnished: ammobiliata;
  • Ensuite: bagno privato;
  • Master bedroom: la camera più grande o camera matrimoniale;
  • Second rooms: camere più piccole.

Eccoci arrivati al termine di questi 5 punti fondamentali alla ricerca di una casa in Australia. Spero di esserti stata utile e di averti fornito qualche consiglio importante per dare inizio alla tua nuova avventura.

Se hai altre domande non esitare a contattarci, se invece hai qualche consiglio da aggiungere inseriscilo nei commenti!

___________________________________________________________________________________________________________________

Segui Madre in Italy su Facebook, Twitter e Instagram

About the Author

Barbara vive a Bassano del Grappa. Ha iniziato a lavorare come attrice nel 2006 e ancora non è riuscita a smettere. Collabora alla realizzazione di mondi straordinari e vive nella convinzione che il bianconiglio esista davvero. Un giorno la verrà a prendere, nell’attesa scrive per Madre in Italy.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.