TRASFERIRSI IN CANADA: TERRITORIO, TASSAZIONE E AGEVOLAZIONI – Madre in Italy
X

Il Blog di Madre in Italy

TRASFERIRSI IN CANADA: TERRITORIO, TASSAZIONE E AGEVOLAZIONI

Stai pensando di trasferirti in Canada? Hai in progetto un trasferimento definitivo, oppure vorresti trascorrerci un periodo della tua vita?

Ti interessano le opportunità di lavoro che questo paese offre? Si sta trasferendo con te tutta la famiglia?

Dunque, che paese è oggi il Canada? Per saperne di più ti segnalo questo link interessante scritto in inglese.

Partiamo dalle informazioni di base, essenziali per iniziare a capirne di più. Quando approfondisci la conoscenza del Canada, scopri un Paese che può facilmente e felicemente sorprendere.

Quindi, se stai pensando di trasferirti in questa nazione, e ne hai sentito parlare da parenti e amici, avrai trovato senza dubbio un valido motivo per preferire il Canada al resto del mondo.

Il Paese dalla bandiera con foglia di acero infatti, è anzitutto meta ambita per qualità della vita, ambiente e clima.

Vediamo qualche dato generale:

  • Il Canada è classificato fra le prime nazioni al mondo per qualità della vita;
  • Vanta un sistema sociale e sanitario all’avanguardia;
  • Ha un sistema scolastico di assoluta eccellenza mondiale.

Ti informo inoltre che Madre in Italy ha in Canada un partner, composto da uno staff che potrà guidarti e accompagnarti nella soluzione di molte tue esigenze, sia che tu ci viva già, sia che tu abbia intenzione di trasferirti.

Articoli che potrebbero interessarti:

TRASFERIRSI IN CANADA: TERRITORIO, TASSAZIONE E AGEVOLAZIONI

Emigrare-in-Canada

Nel report 2015 delle Nazioni Unite, il Canada si è attestato in nona posizione per qualità della vita nello Human Development Index, di cui trovi il documento ufficiale qui.

Quali fattori hanno determinato questo posizionamento in classifica?

Fattori fondamentali, quali:

  • Opportunità di lavoro;
  • Qualità del sistema scolastico;
  • Aspettative e costo medio della vita.

Direi che quando pensi di trasferirti all’estero, nessuno di questi fattori va trascurato!

Quindi, capiamone di più.

L’economia tendenzialmente florida del Canada, permette una politica molto accogliente nei confronti dell’immigrazione, seppur ben regolamentata.

Il Governo federale canadese riconosce i benefici che lavoratori competenti da ogni parte del mondo possono portare all’economia del Paese, e per questa ragione se le tue qualifiche sono elevate, avrai ottime opportunità di successo.

Ma se stai pensando di considerarlo come meta per la tua vita all’estero, è importante pianificare il tuo trasferimento valutando dove andare a vivere in Canada, come funziona la tassazione, quali sono le lingue parlate, etc.

Andiamo per gradi.

DOVE ANDARE A VIVERE IN CANADA: IL TERRITORIO E LE LINGUE 

Sapevi che il Canada è il secondo Paese più esteso del mondo e ha ben sei fusi orari diversi (Newfoundland, Atlantic, Eastern, Central, Mountain e Pacific)?

Nonostante ciò, la maggior parte della popolazione vive nelle grandi città, che sono situate prevalentemente entro 200 chilometri dal confine con gli Stati Uniti e vicino alla costa.

Ontario, Québec, British Columbia e Alberta sono le regioni più densamente popolate.

L’area abitata, quindi, è solo una piccola parte rispetto all’intera vastità del territorio canadese, anche a causa del clima molto rigido del nord. Tutto a vantaggio degli incredibili paesaggi naturali.

La capitale, Ottawa, è sul versante orientale del Paese, situata sull’omonimo fiume a cavallo tra la regione dell’Ontario e quella del Québec.

Le lingue ufficiali sono inglese e francese.

L’inglese è la più parlata su tutto il territorio, mentre il francese è la lingua ufficiale del Québec, ed è molto parlata anche in alcune zone dell’Ontario. Conoscere bene una delle due lingue è essenziale per programmare un trasferimento.

A questo proposito, ti segnalo che il Language Portal of Canada, al cui sito puoi accedere cliccando qui, è una risorsa molto utile per test, informazioni e materiali linguistici.

Québec, il Canada francese

quebec

La regione più a nord-est del Paese, il Québec, è la più ampia delle 10 in Canada.

Ha un’economia forte, basata sia sulle approfondite competenze dei suoi lavoratori, sia sulla gran quantità di risorse naturali a disposizione.

La lingua ufficiale è il francese,e infatti è la lingua che si ascolta praticamente ovunque ed è quella con cui comunicano le istituzioni pubbliche, il mondo del lavoro e dell’istruzione.

Se hai pensato al Québec come possibile meta, quindi, sarebbe meglio se tu conoscessi bene il francese.

L’inglese è comunque largamente conosciuto e molte informazioni possono essere trovate sul sito del Governo del Québec.

Montréal è la seconda città per estensione del Paese, ed è una sofisticata commistione tra tratti tipicamente anglosassoni e statunitensi, con alti grattacieli moderni nel centro e il fascino di una antica città europea, o meglio francese.

Il 60% degli abitanti parla correntemente francese, e l’atmosfera quasi parigina si respira nei quartieri più caratteristici della città vecchia.

La natura incontaminata e il suo affacciarsi sul lago, la rendono ancora più affascinante.

Prima di andare avanti però, ti chiedo un favore. Un semplice click qui sotto significa che apprezzi il nostro blog. 😉

Clicca qui sotto invece, se vuoi seguire gli articoli del blog di Francesco:

Ontario e British Columbia: le regioni anglofone più popolose

La regione dell’Ontario ospita la capitale, Ottawa, ed è una delle regioni più ambite dagli expats.

Questo è un interessante link di approfondimento

Ottawa è una città molto ricca di cultura e arte, con il più alto numero di ingegneri e scienziati di ogni altra città canadese.

È una città viva e immersa nella natura. Con più di 880 parchi e centinaia di chilometri di piste ciclabili, unisce la dinamicità di una grande città al benessere della vita a contatto con un ambiente mozzafiato.

Ottawa è una città molto adatta per famiglie perché, oltre alle ottime condizioni ambientali, vanta un servizio scolastico pubblico e privato eccellente.

Toronto ospita circa l’80% degli immigrati nella regione. Affacciata sulla riva nord del lago Ontario, è la più grande città del Canada.

Considerata lo snodo commerciale, finanziario, industriale e culturale del Paese, è una delle città più multiculturali al mondo: si parlano più di 150 lingue e la metà dei residenti è nata al di fuori del Canada.

Per quanto riguarda il costo della vita, il portale Toronto municipal immigration, che trovi qui, stima che il costo medio settimanale per acquistare il cibo, in una famiglia da 4 persone, sia sui 136 dollari canadesi (circa 95 euro).

Toronto promuove un forte senso di comunità verso e con i nuovi arrivati, fornendo supporto e vari servizi per facilitare l’inserimento nella vita cittadina.

Sono molti i programmi per aiutare gli immigrati a trovare lavoro, servizi scolastici e sanitari, e in questa città ha sede anche lo staff partner di Madre in Italy, a cui potrai rivolgerti per ogni esigenza.

La regione della British Columbia, affacciata sull’Oceano Pacifico e a ridosso delle Montagne Rocciose, ospita invece la città di Vancouver.

Altra città dinamica e immersa nella natura incontaminata, ha un tasso di occupazione molto alto: nel 2014 raggiungeva il 74% della popolazione.

È una vibrante città portuale, con un centro molto popolato e un contorno molto ampio di sobborghi che la circonda. La sua area metropolitana accoglie circa 2 milioni e mezzo di persone, rendendola la più grande città della parte ovest del Canada.

Per i primi giorni in città è molto utile la guida ufficiale per i nuovi arrivati messa a disposizione dal governo. La guida è disponibile in 11 lingue.


728x90 Best Price

IL SISTEMA FISCALE IN CANADA

In Canada, i residenti pagano le tasse sulla base di tre livelli di governo e istituzioni: federale, provinciale (o territoriale) e municipale.

Le tasse vengono pagate in base al proprio reddito.

Se si ha uno stipendio, le tasse vengono trattenute automaticamente durante l’anno, in modo simile all’Italia.

Se si è liberi professionisti, si pagano in separata sede. Ogni hanno si presenta la dichiarazione dei redditi chiamata Income Tax and Benefit Return, per comunicare al governo il proprio reddito e la conseguente tassazione sostenuta.

Se le tasse pagate sono eccedenti, viene rimborsato l’eccesso, diversamente si integra il dovuto.

Sul sito del Canada Revenue Agency (CRA), si trovano tutte le informazioni specifiche.

I documenti necessari per adempiere al pagamento delle tasse, sono uguali in tutto il Canada, tranne che nel Québec, le cui specifiche sono indicate a questo link.

La deadline per pagare le tasse è il 30 aprile di ogni anno, quindi leggermente diversa rispetto all’Italia.

Esiste un esaustivo corso online di circa 1 ora e mezza, che trovi qui che spiega come si suddividono le tasse in Canada ed è possibile compilare un fax-simile di un documento per il rimborso delle tasse (che avviene online).

Si, lo so, anche questo è in inglese ma t’insegno un piccolo trucchetto. Vai su Google Chrome, inserisci il link e, una volta apparsa la pagina web, basterà cliccare sul tasto destro del mouse e selezionare la voce “TRADUCI IN ITALIANO”. Il traduttore è quello di Google, quindi non perfetto ma, se non conosci una parola d’inglese, in questo modo potrai capire in linea generale quello di cui si sta parlando.

Andiamo avanti…

La Financial Consumer Agency of Canada fornisce numerose informazioni per aiutare i cittadini a spendere responsabilmente, mettere da parte un budget per la famiglia e per prendere decisioni riguardo al proprio patrimonio.

Articoli che potrebbero interessarti:

Aliquote fiscali in Canada nel 2016

Le aliquote fiscali federali, in Canada, sono appunto tutte uguali.

Si applicano in base al reddito, come già detto, e per il 2016, queste sono le percentuali, divise in 5 scaglioni:

  • 15% sui primi $45,282 di reddito tassabile, +
  • 5% sui successivi $45,281 di reddito tassabile (sulla porzione di reddito tassabile oltre $45,282 sino a $90,563), +
  • 26% sui successivi $49,825 di reddito tassabile ( sulla porzione di reddito tassabile oltre $90,563 sino a $140,388), +
  • 29% sui successivi $59,612 di reddito tassabile (sulla porzione di reddito tassabile oltre $140,388 sino a $200,000), +
  • 33% sul reddito tassabile oltre $200,000.

Il sistema di calcolo per le aliquote federali in Canada è progressivo, ovvero l’aliquota è applicata suddividendo il proprio reddito nei vari scaglioni.

Ad esempio, se il reddito totale fa rientrare nello scaglione del 26%, ad esempio con $130,000, non significa pagare il 26% su tutto l’imponibile; si paga il 15%, tutti, sui primi $45,282, poi si paga il 20,5% sino a $90,563 e infine si paga il 26% sulla restante parte di reddito sino a $130,000. Ciò vuol dire che la tassazione sulla parte dell’imponibile che rientra negli scaglioni precedenti è la stessa per tutti quanti.

Un esempio di calcolo è disponibile proprio sul sito del Canada Revenue Agency, che trovi a questo link, così come tutte le aliquote per le tasse territoriali che, appunto, cambiano da regione a regione.

Partita IVA in Canada

Esiste un corrispettivo di partita IVA ed in Canada l’IVA si chiama “Harmonized sales tax GST / PST or HST

Va detto che in Canada  ogni provincia ha sue regole per la registrazione di un Business ma vige la regola a livello federale che se non si superano i $30.000 CDN non bisogna richiedere il così detto HST number (equivalente della partita IVA).

Come in Italia, se si opera come libero professionista, si emettono fatture col proprio nome e cognome.

Il documento specifico per chi lavora in proprio, per le tasse, è il T1 Income Tax and Benefit Return.

Chiunque ha lavorato in Canada o risieduto 185 giorni ha l’obbligo di compilare ed inviare la dichiarazione dei redditi.

Infine, vista la complessità della materia e la necessaria praticità con cui vanno risolte le cose, ti informo che per tutto quanto attiene a tassazione, dichiarazione dei redditi e problemi fiscali, puoi rivolgerti allo staff canadese partner di Madre in Italy, che puoi contattare cliccando qui.

Agevolazioni per bambini e famiglie

Esistono numerose agevolazioni per le famiglie, in Canada.

Il CCB, Canada Child Benefit, è un sostegno economico mensile che viene inoltrato alle famiglie con i giusti requisiti, che puoi approfondire cliccando qui.

In aggiunta possono essere erogati anche dei benefit per bambini con disabilità. Ogni anno, con il form Income Tax and Benefit Return, si calcola l’ammontare del benefit.

I pagamenti sono erogati mensilmente da luglio di ogni anno, sino a luglio dell’anno successivo, in base alle informazioni fornite con la form.

Se si sta aspettando un bambino, si può fare la Automated Benefits Application, da compilare alla registrazione di nascita del neonato nella propria provincia.

Infine, se hai bisogno di consulenza, orientamento e supporto, ti consiglio di dare uno sguardo agli altri post dedicati al Canada, oppure di contattarci cliccando qui.

_____________________________________________________________________________________________________________________________________________

Segui Madre in Italy su Facebook, Twitter e Instagram

 

About the Author

Alessandra Arpi è giornalista, blogger e consulente digitale. Ha vissuto ad Albany (New York) e ha viaggiato molto per gli Stati Uniti e il Canada. Appena può scappa zaino in spalla per nuove avventure. Ama la cultura anglosassone, i libri di Franzen e le serie tv.

8 Comments

  1. Anonimo
    Posted on dicembre 28, 2016 at 1:37 am

    There is no municipal income tax in Canada. The only municipal tax is a Property Tax, so there are only two )2) levels of taxation and not 3 (three) as stated by your writer.

    • Alessandra Arpi
      Posted on dicembre 28, 2016 at 8:01 am

      Hey anonymous,

      thanks so much for your reply. The information I gave in the article comes from the official website of Canadian Government, and that’s what I found right here: http://www.cic.gc.ca/english/newcomers/after-money-income.asp
      I think the three levels of taxation we are talking about are all kind of taxation, not just income tax.

      Thank you for your comment

      Alessandra

  2. Anonimo
    Posted on dicembre 28, 2016 at 2:56 am

    La capitale della provincia di Quebec è Quebec City, non Montreal. Le tasse sul reddito sono pagate al Federale. Solo nel Quebec si pagano anche alla provincia. Le tasse municipale sono les tasse sulla proprietà è le tasse scolare. Ambedue vengano pagate da chi possiede una proprietà.

    • Alessandra Arpi
      Posted on dicembre 28, 2016 at 8:06 am

      Ciao,

      hai ragione, quello è stato un grosso errore: mi sono concentrata sulla città più conosciuta per chi emigra, Montreal. Correggiamo subito!
      E grazie mille per la puntualizzazione sulle tasse.

      Alessandra

  3. prisca
    Posted on dicembre 28, 2016 at 1:37 pm

    Buonasera, ho letto l ‘articolo e i commenti, grazie mille, mi servivano queste delucidazioni.
    In futuro ho in programma di farmi un bel giro degli USA, tutti 53 stati e poi voglio passare al Canada, di cui già sono innamorata.
    E’ davvero bello quanto condividete di vostro … grazie infinite 😀 😀 😀

    • Alessandra Arpi
      Posted on dicembre 28, 2016 at 2:11 pm

      Grazie Prisca, fa molto piacere a me e credo sia lo stesso per Francesco, il ‘papà’ di questo bellissimo progetto. Viaggiare e comprendere altre culture è meraviglioso: scriverne lo è altrettanto. Se è utile alle persone, ancora di più.

      Non resta che augurarti…buona organizzazione del giro! 🙂

      Un abbraccio a e presto!

      Alessandra

  4. Anonimo
    Posted on dicembre 28, 2016 at 4:15 pm

    Grazie Alessandra per la gentile risposta! Sono andato sul sito ed ho accertato che e’ scritto cosi come dici tu…

    “Residents of Canada pay taxes to all three levels of government: federal; provincial or territorial; and municipal. The government uses these taxes to pay for programs and services, including health care and education”

    La persona che l’ha scritto non l’ha fatto correttamente, come hai anche visto anonimo concorre. Questa tassa municipale anche varia da municipalita a municipalita.e vale SOLO per le tasse su proprietà. La HST anche varia da provincia a provincia con il Quebec la piu alta.

    Buon Lavoro
    Anthony

    • Alessandra
      Posted on dicembre 28, 2016 at 5:03 pm

      Ciao Anthony,

      e figurati, mi sembra il minimo quando si parla di informazioni che servono alle persone e devono essere corrette 🙂
      Ti ringrazio di nuovo per i dettagli, possiamo sicuramente modificare l’articolo e puntualizzare che l’unica tassa municipale è quella sulla proprietà, così da essere precisi.
      Il confronto è sempre utile e aiuta a migliorare, soprattutto in queste informazioni burocratiche e delicate.

      Grazie a te per aver contribuito alla discussione, continua a seguire il blog che parleremo di altri aspetti del Canada, così se ti va puoi dare un’occhiata!

      Buona serata e a presto

      Alessandra

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.