E TU? COSA METTERAI NELLA TUA VALIGIA DA 20K? – Madre in Italy
X

Il Blog di Madre in Italy

E TU? COSA METTERAI NELLA TUA VALIGIA DA 20K?

Oggi ho deciso di fare un gioco con te. Si, proprio con te che mi stai leggendo. È un gioco che mi farà capire molte cose utili al mio progetto. Come già sai, in questo momento mi trovo nella Silicon Valley. Sono arrivato fino a qui per definire gli ultimi dettagli che mi serviranno per lanciare la nostra nuova piattaforma…

E’ un gioco che ti occuperà pochissimo tempo. Dovrai rispondere a tre semplici domande. E adesso ti spiego come.

Ma, prima di iniziare, ti faccio subito una domanda: quanto pesano 20Kg?

Ti prego, non cedere alla tentazione di dare la risposta esatta! 😉

Non ti sto parlando di 20Kg qualunque, ma di quelli che puoi mettere in valigia quando decidi di iniziare una nuova vita.

È il peso massimo che la maggior parte delle compagnie aeree ti impongono per il tuo bagaglio da stiva, quello che imbarchi, per intenderci, quello che ti viene pesato quando arrivi al check-in.

Eppure, quando stai partendo, ciò che pesa davvero, non è nei 20 Kg di bagaglio che porti con te.

Ciò che pesa davvero, quello che porti con te quando ti stai trasferendo in un altro Paese, non lo vede la signorina che incontri al check-in, e non viene pesato da nessuna bilancia!

Già, perché le emozioni che porti con te, non le pesa nessuno!

Quelle farfalle nello stomaco, quel pizzico di paura per l’ignoto, quel mare di nostalgia per ciò che lasci, quel sentimento di orgoglio che ti dà forza, quella curiosità per ciò che ti aspetta, pesano molto di più di ciò che hai messo in valigia!

So che lo sai, sono certo che sai di cosa sto parlando…

Se vivi all’estero, e provi a ricordare il giorno della tua partenza, sono sicuro che portavi con te molto più di 20KG!

E se ti stai trasferendo, se stai per partire, il bagaglio che stai preparando è fatto di ricordi, saluti agli amici, speranze, dubbi e tanta determinazione.

Ci vuole coraggio, ambizione e un pizzico di follia.

Quello che parte con te è il bagaglio della tua vita!

Mi viene in mente una divagazione: è la scena di un film, una metafora perfetta!

Sei italiano? Di dove sei? Da dove provieni? Qualunque sia il tuo paese di origine, da nord a sud, sono certo che ricordi questa scena…

E’ quella di un film di Totò.

Ti ricordi di quando lui, Peppino e la moglie, devono partire dal loro paesino per andare a Milano?

Arrivati nella città del Duomo, il momento più esilarante è quello in cui aprono le valigie…

E’ una scena memorabile!!!

Hanno portato con sé i quadri di famiglia in cornice, le galline per avere sempre le uova fresche, i salami fatti in casa, i pacchi di pasta, le caciotte, i cappotti perché “al nord fa freddo”, le borracce, il binocolo, l’olio, il vino, il pane….insomma, la loro cultura e le loro abitudini…

Ecco, sono sicura che nella tua immaginazione c’è questa scena!

Il film è “Totò, Peppino e la Malafemmena” e ormai sono passati davvero molti anni…

Non immagini certo questo quando stai partendo per un nuovo Paese… No, non penseresti mai di doverti portare un mondo di cose…

Sembra banale, ma preparare la tua valigia di 20 Kg è come fare il bilancio tra passato e futuro, tra ciò che puoi lasciare indietro e ciò che ti servirà in futuro…

E tra questi due confini, ci sono solo 20K! E’ una lezione preziosa.

Ogni tanto, penso, bisognerebbe farlo per allenarsi a stabilire le nostre priorità. Cosa ti serve veramente? Cosa porti con te?

Hai a disposizione solo 20K!, e non è una vacanza, ma un trasferimento in tutta regola!

Lasci la casa che avevi in Italia. Porti tutte le tue cose in soffitta, da qualcuno, cose imballate in scatoloni che non si sa quando aprirai… In fondo, di quel passato, cosa ti serve? I tuoi libri, quelli che hai comprato e letto con amore?

No! La cosa importante è averli letti!  I libri pesano troppo quando prepari la tua valigia per il futuro!

I CD, i DVD? Che senso ha? Li hai ascoltati, li hai visti….

La scatola dei ricordi? Lettere, biglietti, ritagli di giornali, foto…le cose di quando eri piccolo, e poi adolescente, e poi sei cresciuto? Ma davvero pensi abbiano la priorità quando hai a disposizione solo 20K!?

Nooooo, quello è un passato che conservi nel cuore….ma non occorre all’estero…

Tutto questo bagaglio di passato non va in valigia… Quello che invece ci va, e che nessuno oltre te può pesare, è quanto vali! E’ questo quello che devi capire e portare con te, alla faccia dei 20KG!

Ne vale la pena? Perché hai deciso di partire? Cosa stai andando a cercare? Sei certo che non sia solo una fuga? Sei sicuro di aver scelto la destinazione giusta?

Tutto ciò che tu vali non deve essere sprecato! Te lo ripeto: quanto vali?

Risposta 1: non lo so, forse non mi interessa neanche saperlo

Bene, anche se non ti interessa, in questo caso la tua partenza ti aiuterà a capirlo e a scoprire risorse che non sapevi neanche di avere. Nella tua valigia c’è voglia di avventura, c’è spirito di adattamento, e c’è curiosità! E quel viaggio ti metterà alla prova! Anche se poi deciderai di tornare, sarà una storia intensa che riporterai con te…

Risposta 2: sto partendo per scoprirlo

Sarà dura, perché all’estero non ti senti protetto, ma certamente dopo un periodo iniziale, sarai ancora più forte! Sono sicuro che nella tua valigia c’è determinazione, un po’ di confusione, tanto orgoglio e una buona dose di umiltà. Fai valere il tuo talento!

Risposta 3: so quanto valgo, e parto per questo

In questo caso, quando pesi la tua valigia al check-in e la bilancia segna 20Kg, sorridi alla signorina con la divisa della compagnia aerea…lei non sa quanto pesa davvero la tua valigia…

Già, perché nessuno potrà mai importi un limite di peso ai tuoi sogni e a quanto vale realizzarli!

Bene, ora inizia il gioco. Qui sotto trovi un form. Pensa bene alla tua risposta e, clicca!!!! Giuro non ti arriverà nessuna enciclopedia a casa. 😉 Chiaramente, se già sei all’estero, immaginati un minuto prima della partenza!!!! Quale risposta avresti dato???

Bene, ora questa valigia dovrai spedirla. Supponiamo però che non puoi portarla insieme a te… Come pensi di risolvere questo problema? Se clicchi su

COME SPEDIRE UNA VALIGIA DA E PER L’ITALIA

te lo dico io.

E non te ne pentirai!!!!!

About the Author

Francesco Menghini è filmaker, blogger e traveller. Da anni in giro per il mondo è il Founder di Madre in Italy. Grazia Pracilio è content manager e consulente creativo. Autrice TV da molti anni è approdata a Madre in Italy come Co-founder.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.